Home / Gossip / Isola dei Famosi 11, Eva Henger contro Simona Ventura: “Si contraddice da sola. Non è coerente”

Isola dei Famosi 11, Eva Henger contro Simona Ventura: “Si contraddice da sola. Non è coerente”

eva-henger-2016.jpgEva Henger ieri è stata intervistata a Pomeriggio Cinque dove ha parlato del comportamento avuto da Simona Ventura nel corso della seconda puntata dell’Isola dei Famosi 11. La conduttrice infatti prima ha mandato in nomination Enzo Salvi, per salvare Alessia Reato all’urlo di “Viva le donne”, successivamente però ha deciso di mandare in nomination la figlia di Eva Henger Mercedes Henger contraddicendo da sola la sua ideologia femminista. Ecco il commento di Eva Henger: “Si dice che Dio non mena con il bastone… La Ventura, facendo tutta questa strategia, contro due ragazzi puliti che stanno facendo una bellissima Isola, si è data la zappa sui piedi da sola. Zero coerenza. Lei è per le donne? Io cambiavo pannolini a mia figlia quand’era piccola e sono sicura: è femmina!”. Eva Henger, ex pornostar, ha anche detto Mercedes e Simona Ventura non hanno instaurato nessun feeling: “Due ragazzi così giovani come Mercedesz e Jonas si sono trovati subito in amicizia. Durante il servizio fotografico, Mercedesz non ha legato né con la Ventura, né con la Galanti. Con tutti gli altri, invece, andava d’accordo. Poi si è creato questo gruppo che è andato contro questi due ragazzi. Jonas un ragazzo carinissimo che ho conosciuto prima di partire. Hanno paura del fatto che loro passano tanto tempo insieme. Cosa vi importa se stanno insieme e vanno a pescare? La Galanti li ha anche spiati…”. Secondo Eva, Simona Ventura ha nominato Jonas e Mercedes proprio perché sono gli unici che non stanno ai suoi “comandi”: “Li hanno nominati insieme per mandarne uno a casa. Mercedesz e Jonas non stanno al gioco della Ventura che vuole tenere tutti sotto controllo. Molti, per il timore verso il personaggio che è, invece, si trovano sotto il suo comando. Mercedes e Jonas fanno i ragazzini, fanno quello che vogliono, stanno facendo un’Isola libera e senza dittature e questo non va giù”.

About Lullaby