Home / Gossip / Ciao Darwin, Luca Laurenti: “Odio coprirmi, preferisco avere tutto all’aria aperta”

Ciao Darwin, Luca Laurenti: “Odio coprirmi, preferisco avere tutto all’aria aperta”

luca laurentiLuca Laurenti in questo periodo è impegnato con il programma Ciao Darwin dove fa da spalla al conduttore Paolo Bonolis. Laurenti, che in passato ha interpretato Don Luca in un sitcom Mediaset, in passato ha rilasciato delle dichiarazioni davvero sorprendenti a Vanity Fair. Durante l’intervista infatti aveva dichiarato: “Io e mia moglie stiamo bene sia insieme che a distanza. Ogni coppia ha il suo codice e il nostro è sempre unificante. Non ci sono cose che uno può fare o non può fare. Quanto alla fedeltà, il problema per noi non è cosa si fa, ma come lo si fa. Oggi prima si scopa e poi ci si presenta. Invece è importante conoscersi. Dico solo che se una mi piace ma ha il marito geloso, manco la tocco. Se invece non lo è, si può essere felici in tre che è meglio. L’amore deve far bene a tutti”. Ad oggi, invece, ha rilasciato delle dichiarazioni più familiari dove ha spiegato che a presentarle la donna della sua vita è stato Paolo Bonolis: “E’ stato Bonolis a presentarmi Raffaella Ferrari, la donna della mia vita che ho sposato nel 1994 e da cui ho avuto, tre anni dopo, mio figlio Andrea. Con Raffaella me ‘so risolto. Mi ha fatto uscire da ‘na mezza depressione, mi ha dato l’equilibrio. Lei è l’elemento quadrato, terreno della coppia”. Laurenti però non ha cambiato idea sul nudismo e continua a pensare che sia meglio stare all’aria fresca. Si dice diverso da Paolo Bonolis anche se hanno vissuto lo stesso problema da piccoli: “Balbettavo, non avevo ancora capito che la balbuzie è timidezza, è una porta che non si apre. C’avevo tutte le paure, le fobie, l’agorafobia soprattutto. Avevo il terrore di incontrare la gente e stavo al chiuso, quando uscivo camminavo rasente i muri. L’ho vinta affacciandomi fuori. Hai paura di una cosa? Falla! Dopo un po’ di volta ti passerà. Andavo a suonare per i bambini alle feste di compleanno”.

About Lullaby